GO UP

PRODOTTO TRADIZIONALE

La tradizione gastronomica della Ciociaria ha diverse produzioni tipiche come il Pecorino di Picinisco DOP, il Conciato di San Vittore, la Marzolina i prodotti della filiera bufalina della Valle dell’Amaseno: mozzarelle, ricotte affumicate e la carne bufalina, il caciocavallo e la scamorza appassita di Supino, il Gran Cacio di Morolo.

Nel comparto vinicolo c’è il Docg del Lazio il vino Cesanese e la Dop del Cabernet di Atina ma abbiamo anche un ottimo bianco e rosso di Anagni e la Passerina del Frusinate.

Nel comparto ortofrutticolo abbiamo il fagiolo cannellino DOP di Atina, il Peperone cornetto di Pontecorvo DOP, il fagiolo confettino Terelle, l’Aglio Rosso di Castelliri, le Castagne di Terelle, il Fagiolone di Trevi nel Lazio e di Filettino.

Fiuggi, conosciuta per le proprietà benefiche della sua acqua, nota per gli effetti diuretici, la capacità di stimolare la funzionalità del rene e le capacità depurative.

Molti i prodotti gastronomici come gli Amaretti di Guarcino, il Pane di Veroli, la Ciambella di Morolo, la Ciammella sorana, i Torroncini artigianali di Alvito, la Rattafia ciociara, i Liquori alle erbe e la Sambuca di Collepardo, le Salsicce di Castro dei Volsci e della Valle di Comino, Carni fresche suine, salumi e insaccati di Maiale nero dei Lepini, la Trota Macrostigma.

FLORA E FAUNA

Nel comprensorio la flora assume una varietà ampia delle diverse specie di piante, che nelle alte quote, assumono aspetti particolari per la bellezza dei colori e la rarità della specie; Dove è possibile incontrare i diversi tipi di querce, fitte macchie di cornioli, nocchi e carpini. Nelle quote più basse castagni, olmi e tutte le piante coltivate, principalmente ulivi e viti e le altre piante da frutto.

La fauna del territorio considerata la vicinanza con il Parco Nazionale d’Abruzzo -Lazio-Molise presenta esemplari di uccelli, mammiferi e rapaci che popolano il resto dell’intero territorio, come l’aquila reale; il lupo, il falco, il capriolo e l’orso marsicano.